mar 8 2013

Nei preSSi dellA inCoeRenza 2.0

Foto scattata da Angelo|.

Finiremo con l’essere coerenti ? Intendo coerenti e congrui affinché anche gli abitanti di Spriengfield possano godere di un benessere interno lordo accettabile ? Visto il lavoro che abbiamo fatto e visto i risultati che stanno uscendo, inizio a vedere concretamente un velato ottimismo. A Spriengfield e dintorni risplenderà il sole ! :D


mar 5 2013

Contenitore di idee o morte

Foto scattata da Pallotron.

Il partito è diventato come il Pro Patria.
Credo che la svolta in atto circa la conclusione del tifo calcistico per i partiti politici sia tale da definirla “epocale”. Si perché non è possibile avere nel partito o nell’area del sinottico parlamentare una ideologia e come tale seguirla ciecamente. Quello che principalmente è andato di moda nella politica è NON metterci la faccia. Ogni qual volta chiedi ad un politico della vecchia guardia un parere vincolandolo al SI o al NO non si sente a suo agio e se proprio deve rispondere dice una cosa ma vorrebbe mantenere aperta la porta anche alla soluzione contraria. Questo è stato uno dei mali del nostro tempo. La politica è interprete delle soluzioni che si possono intraprendere per andare in una definita direzione e affinché questo avvenga con successo è necessario che il politico sia veramente un visionario nel senso lettale del termine. Capace cioè di vedere nel futuro soluzioni precise per problemi del presente e dove possibile anticiparli prima che si manifestino. Questo putroppo a causa di quello su descritto non è avvenuto per molti anni. Si è creato di fatto uno “stallo”. Sul creato poi tornerò in futuro in quando a mio avviso non si è creato a caso ma è stato molto ben pilotato ma questo lo vedremo magari in un post complottista più avanti. Mi viene da pensare che tutto sommato avere una ideologia è quasi peggio che avere una idea. Avere una ideologia in qualche maniera ti vincola un po’ come tifare una squadra piuttosto che l’altra nel mondo del calcio. Avere una idea invece ti porta ad un ben preciso obbiettivo: fare in modo che quella idea si possa concretizzare. Ma il mondo del calcio non è tutto il mondo dello sport di squadra dove se tifi Juve devi volere il soccombere dell’Inter e mai applaudiresti ad una bella giocata della squadra avversaria. Io guardo con molto favore il Rugby che rappresenta il modo di intendere del Movimento5Stelle. Se una squadra compie una bella azione sugli spalti in tanti applaudono e non sono solo i tifosi della squadra che ha compiuto il gesto. Si applaude il gesto. Si applaude l’idea del gesto sportivo indipendentemente dalla maglia. Per questo motivo non è necessario mettersi l’uno contro l’altro nelle curve della tifoseria. Per questo una volta finita la partita si continua a festeggiare indipendentemente dal risultato. E’ necessario che la politica si svincoli dalle ideologie facendo TESORO della storia per dedicarsi concretamente alle soluzioni di problemi concreti che nel presente affliggono il nostro paese. Ho smesso di guardare la televisione di informarmi solo con i quotidiani e ho iniziato a trovare una mia informazione e una formazione dell’idea che non sia quella di partito o di una definta area di partito. Sono per le idee. Sono favorevole alle soluzione dei problemi con precise strategie concordate con i cittadini. Sono per il benessere interno lordo e non per il prodotto interno lordo. Quando viaggio in giro per il mondo e vedo persone sorridenti che apparentemente hanno meno opportunità di acquisto mi chiedo se il pil ne tiene di conto. Sono favorevole al benessere delle persone e alla tutela di madre terra. L’arte, la creatività e sopratutto la tolleranza aiuteranno l’uomo a trovare armonia e soluzioni ai tanti problemi presenti.


mar 3 2013

Devi dire al tuo capo ..

n.d.r. [..] .. in una galassia lontana lontana alcuni anni fa iniziai il mio percorso da attivista del Movimento5Stelle e ..

Nella dialettica elettorale appena conclusa spesso mi son trovato a dover dialogare con chi mi opponeva che Beppe è il mio capo. La mia risposta in genere era questa. Beppe non è il mio capo. Non è il capopopolo e non rappresenta IL VERBO da seguire come un illuminato. Beppe però è una persona straordinaria che ha avuto la fortuna di essere dotato della capacità di bucare lo schermo o meglio ancora di saper stare nelle piazze tra la gente con il cuore APERTO. E’ un uomo che ha saputo fare anche critica del proprio modo di percorrera la vita con un atteggiamento fin troppo manifesto nella sua comicità d’inchiesta. Con il passare del tempo e con il confronto con persone valide e nutrienti sul piano del pensiero si è evoluto in uno ben più strutturato. Questo è quello che accade a persone che hanno la capacità di evolvere dal proprio stato di cosienza. Beppe in più di una occasione ha dichiarato la sua fortuna di aver avuto come eredità un bagaglio di opportunità ma è anche vero che coglierle per diventare esso stesso opportunità è certamente una grande virtù. Come ho avuto occasione di dire si tratta di coerenza e un grande spirito critico per il “sentire”. Dibattito decisioni e coerenza nelle scelte sono alcune dei punti saldi di una NON STRUTTURA che contraddistingue il movimento. Claudio Messora in una videointervista dal modesto studio de LA COSA fa capire molto chiaramente e senza possibilità di fraintendimenti il perché o il percome la posizione del MOVIMENTO è sintetizzata in un accordo firmato. Non c’è molto altro da dire. Questa è la direzione, semplice, lineare che non può dar adito a fraintendimenti. Nella politica di questi ultimi 25 anni, i politici di professione hanno preferito dire si ma anche no e di fatto dicevano tutto e il contrario di tutto ma non facevano che il proprio interesse e del proprio sistema clientelare. I partiti sono diventati comitati d’affari e la struttura stessa adesso fa fatica a recepire il rinnovamento come se esistesse un’inerzia che si contrappone al cambiamento. Questo è il vero poblema. Dobbiamo avere l’onestà intelletuale di non girarci attorno. Il motivo per il quale siamo in una crescita vertiginosa è dovuto solo al BUON SENSO che sta prendendo piede, frutto di una crisi che permea in tutti i settori. Questo “buon senso” invece non è intercettato dalle strutture che sono “goffe” a recepire e cambiare rapidamente la propria linea politica che è fortemente verticistica. Questa la mia personale opinione.


mar 3 2013

Fabrizio ha urlato sottovoce e io ci ho riflettuto e ..

Foto scattata da *tos*.

.. ci ho pensato un bel po’ mi son detto che sarebbe stato carino attendere anche altre decisioni ma ci sono dei momenti della vita dove è necessario staccarsi in volo. Se poi il volo sarà un volo in cui non ci saranno piste e finirà con un gran botto o solo una goffa piroetta lo sapremo solo provando a percorrere questa strada virtuale. Però l’altra sera Fabrizio mi ha detto con due occhi sparati prima di entrare a teatro una cosa che mi son sentito ripetere decine di volte in questi ultimi mesi. Solo che me lo ha detto con quello sguardo che mi ha fatto scattare qualcosa. Quindi tra le trenette al pesto, incontri con gli amici, riunioni di lavoro e birre mi prendo questo nuova finestra che è maturata dal 2009 fino ad oggi. E’ stata un po’ di tempo qui “dormiente” come tutte le situazioni che necessitano un po’ di maturazione e da oggi riparte. Il mio blog storico Stratolimite.it ha un po’ sofferto di inattività. Cercheremo di fare un lavoro in concerto tra questi. Staremo a vedere che cosa salta fuori. Intanto piano piano e sottovoce faccio questi primi passi inserendo in questo contenitore maturo un po’ di contenuti.


mar 12 2009

Test bloG 2.0

CaMeo2.0 il nuovo avanposto nella rete.

Il DuO Filippo in test

Il DuO Filippo in test